Arunda produttore di spumante

Arunda

“Quando abbiamo cominciato, nel 1979, con 10mila bottiglie del nostro spumante “, racconta Josef Reiterer, “l’Alto Adige, ma direi tutto il mondo del vino era profondamente diverso. In Alto Adige non c‘era nessuna cantina che producesse solo spumante e sia io che mia moglie Marianne”, scherza con il tipico umorismo altoatesino Reiterer, “cercavamo l’indipendenza. In realtà io ero più orientato a realizzare una distilleria, ma si sa, le donne preferiscono le perle: e Perlage fu!” Sepp, come lo chiamano gli amici, cresciuto in un maso di Meltina, aveva cominciato a interessarsi molto presto alla produzione del vino tanto da essere uno dei primi studenti a diplomarsi all’istituto agrario sperimentale di Laimburg. Il passo successivo per il giovane studente che aveva scoperto la passione per l’enologia, fu iscriversi alla scuola superiore di Ahrweiler e grazie a questa ulteriore preparazione gli fu possibile accedere e concludere brillantemente la scuola di enologia di Bad Kreuznach. Dopo essersi fatto un nome in Italia come consulente e rappresentante nota ditta Seitz di prodotti enotecnologici il richiamo di casa si fece sempre più forte.“I 1200 metri di Altitudine di Meltina erano ideali per l’affinamento dei vini spumanti”. Si era convinto Reiterer. “Inoltre le naturali oscillazioni di temperatura di questa quota potevano permettere un naturale e tranquilla maturazione dei nostri vini. Ci vogliono almeno 24 mesi per dare agli spumanti Arunda quella ricchezza, quell’eleganza e quella complessità che li ha resi famosi. Alcune Cuvée riposano in cantina anche 60 mesi prima che le bottiglie vengano, come da tradizione, sboccate e avviate alla vendita“.

Cart
  • No products in the cart.